Il saluto di chiusura del Daimiloptu 2015


Con la vittoria della Virtus Bologna davanti ad un PalaCarisbo gremito è andata in archivio anche l'edizione 2015 del “Torneo Daimiloptu – Gioca chi ospita”.
Dopo la festa finale, ci siamo presi un paio di giorni di riflessione per trovare le giuste parole che potessero descrivere le forti emozioni che tutti coloro che hanno preso parte al torneo hanno provato - fossero essi addetti ai lavori, giocatori, genitori o semplici spettatori -  e per ringraziare chiunque abbia dato il suo contributo alla perfetta riuscita, perché tale si è rivelata, della manifestazione. E' stata un'edizione, la tredicesima, che ha fatto registrare numeri da record (oltre 3500 sono state le persone sugli spalti che hanno assistito alle quaranta partite distribuite nei sei giorni del torneo le quali hanno visto protagonisti ragazzi di 6 paesi differenti) e che ha dimostrato ancora una volta come l'amicizia, la solidarietà e l'ospitalità siano valori fondanti dello sport, i quali possono dare l'opportunità a coloro che riescono a farli propri di superare ogni ostacolo. E' con questa consapevolezza che desideriamo darvi appuntamento al prossimo anno e rivolgervi il più sentito grazie per aver preso parte a questo evento che ha reso Bologna ancora una volta la capitale del Basket.
Un particolare ringraziamento desideriamo rivolgerlo ad SG Fortitudo che da 13 anni crede in questo progetto e a CARISBO che ha aperto le porte della propria casa e ci ha accolto con grande entusiasmo ricoprendo un ruolo determinante nell'organizzazione di uno dei Daimiloptu più belli di sempre.
Infine ringraziamo anche tutti i partner storici come Ascom Confcommercio, Farmacia Toschi e RenoMotorCompany.

Arrivederci al prossimo anno quando, come sempre, giocherà solo chi ospita!!!

Matteo Airoldi - Responsabile Comunicazione "Torneo Daimilioptu - Gioca chi ospita"

Consegnati i premi dell'edizione Daimiloptu 2015: Guglielmo Giuliani (Virtus Bologna) MVP del torneo, Alber (Maccabi Tel Aviv) miglior giovane. All'SG Fortitudo il premio ospitalità


MVP del torneo:

Guglielmo Giuliani (Virtus Bologna)


Miglior giovane:

Eldan Alber (Maccabi Tel Aviv)


Vincitore della gara del tiro da tre punti: 

Bogdan Rutešić (Partizan Belgrado)

Premio ospitalità:

S.G. Fortitudo

La Virtus sfodera la partita perfetta e vince il Daimiloptu 2015. Partizan sconfitto 74-64



Davanti ad un PalaCarisbo gremito in ogni ordine di posto, la Virtus sfodera la gara perfetta sia difensivamente che offensivamente e si aggiudica il "Torneo Daimiloptu - Gioca chi ospita" 2015 battendo in finale il Partizan Belgrado 74-64. Ottima la prestazione corale dei ragazzi di Marco Sanguettoli che hanno comandato la gara dalla palla a due, riuscendo difensivamente ad arginare con pazienza e aggressività una formazione fisicamente più prestante, e a colpirla  nella metà campo offensiva con la transizione e il gioco in velocità. Ancora una volta, tra le "V nere" spiccano  le prestazioni di Giuliani (12 punti), eroe della semifinale col Maccabi, e di Riccardo Nanni (autore di 21 punti e canestri pesanti nei momenti chiave del match)

Avvio di gara molto intenso che vede il Partizan cercare sfruttare la sua maggiore fisicità trascinato da un ottimo Davitkov (5 punti nei primi 6 minuti) e la Virtus rispondere colpo su colpo con un ottima circolazione di palla e il gioco in velocità  (16-11). La grande aggressività della "V nera" sui portatori di palla serbi non cala con il passare dei minuti e sembra sortire ottimi risultati:  Bologna recupera svariati palloni e trova buoni cesti sui chirurgici ribaltamenti di fronte. Il margine di vantaggio virtussino cresce così inevitabilmente fino al +10 di fine primo quarto (24-14). Anche nel secondo quarto il dinamismo dei felsinei è il leitmotiv del match. I bianconeri serbi faticano terribilmente a muovere il pallone in attacco (31-15) e come se non bastasse a 5'04" dal termine del primo tempo il Partizan perde Culafic per infortunio. Per la Virtus gira tutto a meraviglia: Nanni segna a raffica (13 punti nel solo primo tempo), la panchina del  Partizan prende un tecnico per proteste e così si va negli spogliatoi per l'intervallo lungo con l'Unipol avanti 44-30. Alla ripresa del gioco il Partizan prova a cambiare  pelle: in difesa stringe le maglie costringendo la Virtus a tirare da fuori con scarso successo e in attacco si affida a Davitkov che cattura rimbalzi, a dispetto della stazza, e spinge il contropiede efficacemente. Rutesic, a dispetto dei 4 falli commessi, si carica i compagni sulle spalle, manda a bersaglio dal mezzo angolo la bomba del - 6 (47-41), ma la Virtus riesce a trovare una contro-risposta con la tripla di Nanni e la rubata con lay up di Deri che fermano l'emorragia (52-41). Sul 54-43 il Partizan perde un'altra pedina importante perché  Isailovic si infortuna alla caviglia destra in un contrasto di gioco. Superato il momento di difficoltà,  la Virtus riprende a correre e macinare gioco come accaduto prima del riposo (67-49 a 5' dalla fine). Ai bolognesi non resta che amministrare il vantaggio accumulato e respingere gli ultimi timidi assalti (59-68) di un Partizan comunque mai domo.

Virtus Bologna 74 - 64 Partizan Belgrado (24-14; 44-30; 54-43; 74-64)

Virtus Bologna:
Nanni 21, Giuliani 12. Salsini e Mazzocchi 7, Corradini e Borsello 6, Bartolini 5, Cavallari e Giorgi 4, Lorusso 2.

Partizan Belgrado: Davitkov 24, Jovanovic 11, Culafic 11, Biscevaz 4, Tanaskovic 4, Rutesic 10

Maccabi infallibile dalla lunga. Terzo posto agli israeliani. San Lazzaro KO 73-68



Il Maccabi Tel Aviv riscatta il KO patito nelle semifinali contro la Virtus Bologna e batte la BSL San Lazzaro 73-68 nella finale per il 3° e 4° posto 73 a 68 dopo un match molto combattuto che la BSl era riuscita a comandare per larghi tratti, pur con un vantaggio risicato grazie alla buona vena realizzativa del duo Salvardi-Barattini (rispettivamente realizzatori di 14 e 13 punti). A dare la svolta decisiva in favore dei gialloblù (che dal terzo quarto hanno dovuto rinunciare a Dubnov per infortunio), a 7 minuti dalll'ultima sirena, sono state le tre triple in rapida successione di un immarcabile Alber  - autore di 32 punti finali  e MVP della gara - che hanno sancito il break (73-61) che la BSL non è più riuscita a recuperare nonostante i notevoli sforzi finali.
Tabellini:
Maccabi Tel Aviv 73 - BSL San Lazzaro 68 (18-19; 36-40; 52- 56; 68-73)

Maccabi Tel Aviv: Alber 32, Cohen 10, Oron 10, Ben David 6, Dubnov 5, Ben Shemen, Sahar 4, Atia 2
BSL San Lazzaro: Salvardi 14, Barattini 13,  Venturoli 11, Muzzi 10, Bonetti 6, Stefanelli,Tobia e Venturi 4, Malverdi 2.
 

Il Castiglione Murri chiude il Daimiloptu 2015 con una vittoria. Capljina Lasta Battuto 78-70


Il Castiglione Murri chiude il Daimiloptu 2015 con una vittoria a spese del Capljina Lasta.

Tabellini:
Castiglione  Murri-Capljina Lasta 78-70
Castiglione Murri: Conti 30, Cosco 16, Giordano 14, Secchi 11, Cascaval 2, Arcidiacono 2, Venturi 3

Capljina Lasta: Vrankic 19, Bilos V 9, Markovic L. 5, Markovic I. 15, Buntic 12, Susac 7, Peric 2

Il Partizan raggiunge la Virtus Bologna in finale. la BSL perde 72-58 e non centra il tris


La Virtus Bologna incontrerà nella finalissima del Daimiloptu 2015 il Partizan Belgrado, società di cui è presidente "Sasha" Danilovic, vera bandiera della storia virtussina.
La BSL San Lazzaro non riesce infatti a centrare il tris consecutivo (aveva vinto le due precedenti edizioni del torneo) e cede in semifinale al Partizan che, alla sua prima partecipazione al Daimiloptu. arriva all'ambito atto finale. Al PalaCarisbo finisce 72-58. Dopo un avvio difficile in cui la BSl è riuscita a trovare buon gioco in velocità velocità e canestri pregievoli dai suoi esterni, i bianconeri, alzando il quintetto, sono riusciti a far valere il loro maggior tasso fisico-atletico, prendendo già nel secondo quarto il largo portando a casa la partita nonostante un piccolo calo di tensione nel terzo quarto che aveva riportato San Lazzaro  a - 8 (55-47 sulla bomba di Venturoli).
La finalissima si giocherà domani alle 16.30 al PalaCarisbo.


Partizan Belgrado 72-58 BSL San Lazzaro (18-23; 46-29; 60-47; 72-58)

Tabellini:

Partizan Belgrado: Jovanovic 13 Isailovic 14, Culafic 10, Simendic 2, Davitkov 11, Rutesic 14, Bisevac 2
BSL San Lazzaro: Salvardi, Barattini 14, Venturoli 9, Stefanelli 7, Bonetti 5, Malverdi 4

La Virtus Bologna è la prima finalista del Daimiloptu 2015. Maccabi battuto al fotofinish 67-65


La Virtus Bologna, dopo aver inseguito per oltre tre quarti di gioco, piazza la zampata del KO e batte in volata il Maccabi, conquistando la finalissima di domani. Decisiva la prestazione maiuscola di Giuliani, autore di 23 punti, che prima ha tenuto i bianconerii aggrappati al match con le sue bombe, e poi ha segnato il canestro deel successo bianconero a 20" dall'ultima sirena.

Il Maccabi parte aggredendo i portatori di palla bianconeri e riesce a sfruttare bene il contropiede spinto dai suoi velocissimi esterni (10-6). Con il passare dei minuti la formazione gialloblù continua a tenere il controllo dei ritmi - alti - provando sempre a cercare l'anticipo sugli avversari che non riescono così a muovere con efficacia la palla e raccimolano qualche persa di troppo. Inevitabilmente il vantaggio israeliano cresce fino a sfiorare la doppia cifra (18 a 11 al primo mini intervallo). Nel secondo quarto, dopo aver toccato il -10 sulla bomba di Sahar (25-15), la Virtus si gioca la carta del pressing alto con buoni risultati: un 6-0 di parziale riporta infatti a contatto i ragazzi di Sanguettoli ( 29-25) che iniziano a sperare nella rimonta. Subito arriva la pronta contro-risposta gialloblù con un parziale che vale il 33-25. La Virtus non si fa intimorire e riesce a restare a contato fino alla sirena che sancisce l'intervallo lungo (33-29). Alla ripresa delle ostilità la Virtus continua con tenacia il suo inseguimento, provando ad agganciare il Maccabi con le bombe dello scatenato Giuliani, ma gli israeliani mantengono i nervi saldi respingendo gli assalti bianconeri con i cesti di Oron, pericolosissimo dalla media (51-46). Oltre al danno, per la V nera si aggiunge anche la beffa in chiusura di terzo quarto: un fallo su Cohen  allo scadere spedisce in lunetta l'esterno di Tel Aviv che fa 2 su 2 sancendo il 54-48 alla terza sirena. Anche nell'ultima porzione di gara la "V nera" comincia inseguendo, fino a quando a 5 minuti dal gong finale non concretizza - grazie ad un break di  4-0 firmato Bazzolini-Corradini - il tanto agognato sorpasso: 61-59. Il finale punto a punto è servito: Oron commette il quinto fallo (che costa caro al Maccabi), mentre Giuliani a 20" dal termine della partita non si fa prendere dal panico e segna il lay up decisivo, perché sul ribaltamento di fronte Cohen non riesce ad impattare regalando alla Virtus Bologna la palma di prima finalista del Daimiloptu 2015.

La Salus vince contro Capljina

Salus - Capljina 73 - 58
 


Salus:Barbieri 8, Poggi 10, De Paoli 11, Dinelli 6, 23 Marchetta 4, Silvestri 7, Belfiori 4, Roccato 10, Favaloro 6, Siviero 4.


Capljina: Feric 10, Markovic 9, Vranicic 17, Buntic 2, Pazin 2, Marcovic 3, Susac 2, Bilos V. 13.

Vittoria per il Castiglione Murri

Castiglione Murri - Kvarna Rijeka 73 - 52
(24 - 9; 36 - 32; 59 - 42)


Castiglione Murri: Dugato, Conti 13, Tognetti 4, Venturi 3, Barbieri 2, Giordano 19, Secchi 5, Zotti 2, Cascaval 2, Cosco 22, Arcidiacono 1, All. Carretto


Kvarna Rijeka: Marincic 1, Pastar 6, Debelic 12, Kalac, Kordic-Gruzic 2, Milovic, Vrankovic 4, Komadina 11, Perinic 4, Jankovic 2, Stidelja 2, Grotic 4, Hajdukovic 4, All. Svec

 

Fortitudo 103 - Bystrica 55-67

 Fortitudo 103 - Bystrica 55-67
Fortitudo 103: Negrini 12, Cappelli 18, Youbi 9, Apena 8, Laghetti 3, Garbo 2, Arletti 3.

Bystrica:Krcmarik 17, Zachar 16, Zahora 3, Pauliny 5, Trinek 4, Kubala 16, Barniak 2, Janicek 2.


FOKA Kragujevac Batte SG Fortitudo 77-61



SG Fortitudo-FOKA 61-77

SG Fortitudo: Antola 14, Dervishi 4, Zappoli 13, Folli 16, Morra 8, Gabrieli 3, Tomsa 1.

Foka Kragujevac: Mhaenkovic 6, Petrovic 4, Zindovic 30, Filipovic 6, Vukasinovic 23, Bokic 4.

Il Calendario degli ultimi due giorni del Trofeo Daimiloptu 2015

Ecco il calendario degli ultimi due giorni del "Torneo Daimiloptu - Gioca chi ospita" 2015


Sabato 2 maggio
Gara 25
10.00
Furla
SG Fortitudo - Foka
Gara 26
12.00
Furla
Fortitudo 103 - Bystrica
Gara 27
14.00
Furla
Salus - Capljina
Gara 28
16.00
Furla
Granarolo - Podgorica
Gara 29
14.00
PalaCarisbo
Castiglione Murri - Rijeka
Gara 30
16.00
PalaCarisbo
Masi - Falcons Tuzla
Gara 31
18.00
PalaCarisbo
Virtus - Maccabi
Gara 32
20.00
PalaCarisbo
BSL S. Lazzaro - Partizan

Domenica 3 maggio
Gara 33
10.00
Alutto
Salus - Tuzla
Gara 34
12.00
Alutto
Granarolo - Rijeka
Gara 35
10.00
Furla
Castiglione Murri - Capljina
Gara 36
12.00
Furla
Masi - Podgorica
Gara 37
10.00
PalaCarisbo
SG Fortitudo - Bystrica
Gara 38
12.00
PalaCarisbo
Fortitudo 103 - Foka
Gara 39
14.00
PalaCarisbo
Finale  3°- posto
Gara 40
16.30
PalaCarisbo
Finale  1°- posto

BSL a gonfie vele verso la semifinale contro il Partizan Belgrado

BSL San Lazzaro - Podgorica 65-56

BSL San Lazzaro
Salvardi 20, Venturoli 10, Barattini 10, Malverdi 6, Venturi 6, Bonetti 3

Podgorica
Drobnjak 28, Vujovic 24, Pustahija 2, Radonic 2

Bystrica supera in rimonta Castiglione Murri e si aggiudica il secondo posto nel girone

Castiglione Murri - Bystrica 65-73

Castiglione Murri
Giordano 17, Cosco 18, Secchi 16, Conti 5, Arcidiacono 3, Venturi 2, Brancaccio 2, Pavirani 2

Bystrica
Krcmarik 17, Jancek 6, Zachar 20, Zahora 8, Barniak 4, Mytnik 2, Randa 2, Kubala 12

La SG Fortitudo batte agilmente Rijeka e conquista il secondo posto. Domani incontra Foka


La SG Fortitudo batte agilmente Rijeka e conquista il secondo posto. Domani incontra Foka

SG Fortitudo - Rijeka 91-46
Tabellini:
SG Fortitudo: Recchia 2, Morra 4, Zappoli 25, Antola 23, Giannasi 3, Folli 17, Chittaro 2, Gabrieli 4, Martinelli 2, Tonsa 9
Rijeka: Kalac 2, Kordic-Gruzic 4, Komadina 16, Perincic 14, Jankovic 6, Grotic 4

Virtus tutto facile con Tuzla. Domani Semifinale con il Maccabi


Virtus Bologna vs Tuzla 83 - 49 (18 - 17; 44 - 32; 66 - 39)


Virtus BolognaBianchi 2, Salsini 20, Borsello 8, Mazocchi 2, Giuliani 4, Giorgi 6, Bertuzzi 4, Bartolini 2, Rosa 2, Cavallari 6, Lorusso 16, Barbato 11, All. Sanguettoli 

Tuzla: Hrstic 26, Mehmedovic, Zulic, Handanovic 9, Musemic, Bukovac 7, Husarkic 2, Azinovic, Lelic, Duranovic, Balaj 5, Salkovic, All. Biberovic

Foka riscatta il KO contro la Virtus e batte 65-50 il Basket Village Granarolo


Basket Village Granarolo vs Foka 50 - 65 (12 - 17; 24 - 42; 38 - 53)


Basket Village GranaroloTonelli, Negri, Bertusi 6, Martinelli 15, Mongardi, Piccinini, Possenti, Zamboni, Misciali 5, Ignelzi, Poggi, D'Alba 10, Poli 14, All. Calore

Foka: Milenkovic 15, Babic, Sovanovic 2, Nikolic, Petrovic 3, Vukovic, Rakic 2, Kolarevic 1, Zindovic 18, Mijanovic 4, Filipovic 2, Bokic, Simovic, Vukasinovic 18, All. Milosevic

Tiro da tre punti:

La Masi super in scioltezza Capljina



Capljina vs Pol. Masi 49 - 70 (11 - 18; 22 - 35; 41 - 51)


CapljinaBuntic 1, Kmedelj 4, Markovic L. 15, Vrankic 12, Markovic I. 3, Peric 6, Bakalar, Pazin, Bolos V. 2, Bolos G. 3, Susac 3, Kovacevic, All. Jelcic.

Pol. Masi: Menzani 5, Sassoni 10, Labate 13, Bragaglia 7, Mordini 3, Nottoli 2, Montanari 12, Galeotti, Ramponi, Perini 8, Migo 2, Serra 8, All. Lucaccini.

En plein Maccabi: Salus battuta 75 - 34. Semifinali ad un passo


Il Maccabi domina il match contro la Salus Bologna e centra la terza vittoria in due giorni avvicinandosi a larghi passi alle semifinali.

Tabellini:
Salus Bologna: Siviero 2, Barbero 2, Belfiori 4, De paoli 4, Guidotti 2, Chirco 4, Silvestri 2, Dinelli 8, Marchetta 4
Favaloro 4
Maccabi Tel Aviv: Atia 14, Dubnov 6, Gorevich, Moraidi , Oron 8, Konik 4, Cohen 3, Ben Shemen 2, Sahar 20, Alber 10, Ben David 8.

Il Partizan supera di misura la Fortitudo 103 in un match dal sapore antico. Finisce 58-66.


Vince il Partizan una partita che accosta due società che fino a qualche anno fa rivaleggiavano sui più prestigiosi palcoscenici europei.
La gara ha visto i ragazzi di Belgrado sfruttare la maggiore taglia fisica rispetto agli avversari. I giocatori biancoblu, dopo una partenza titubante, hanno provato a mettere maggiore coraggio in campo non riuscendo tuttavia dopo il break iniziale a tornare a contatto nel punteggio.

Fortitudo Bologna 103: Negrini 3, Cappelli 7, Youbi 2, Dallacasa 3, Apena 9, Nanetti 4, Garbo 9, Lelli 4, Raspanti 7, Magnolfi 6, Poppi 2, Laghetti 2, All. Fantasia



Partizan Belgrado: Ecim, Grujanic 3, Jovanovic 9, Isailovic 10, Culafic 11, Davitkov 11, Bozinovic, Gasevic, Bisevac 3, Tanaskonic 8, Rutesic 3, Simendic 8, All. Vagagig.

La Virtus stende i Foka Kragujevac 93-52. Semifinali vicine


La Virtus stende Foka Kragujevac con un nettissimo 93-52 e si aggiudica uno scontro decisivo per il passaggio del turno
Tabellini:
Virtus Bologna: Salsini 15, Borsello 11 Mazzocchi, Giuliani 10, Giorgi 1, Bertuzzi 4, Corradino 7, Bartolini 2, Rosa 7, Nanni 13, Lorusso 15, Barbato 4.
Foka Kragujevac: Milenkovic 2, Babic, Jovanovic 2, Nikolic 2, Petrovic 3, Vukovic 4, Rakic 8, Kolarevic, Zindovic 13, Misanovic 1, Filipovic 5, Bokic 3, SimovIc, Vukadinivuc 9

Bis della BSL San Lazzaro: Bystrica cede 61-43


B.S.L. San Lazzaro vs Povaska Bystrica 61 - 43 (17 - 11; 29 - 24; 46 - 31)

Partita condotta dal primo minuto dalla BSL e controllata fino agli istanti finali. Partenza lanciata San Lazzaro che dopo pochi minuti prende vantaggio in doppia cifra. Bystrica prova qualche timido tentativo di rimonta ma non riesce mai ad arrivare a contatto.

B.S.L. San Lazzaro: Malverdi 3, Venturoli 8, Salvardi 12, Tobia 2, Bonetti 3, Barattini 4, Venturi 4, Giorgio 3, Muzzi 16, Brusa, Stefanelli 6. All. Bovi



Povaska Bystrica: Krcmarik 14, Janicek 3, Lovisek, Hoferifica, Zachar 8, Zahora 4, Marencin, Vlnieska, Barniak, Mytnik, Randa, Trncik 6, Kubala 6, Pauliny 2, All. Roman

Armin e Bukovac Spingono al successo i Falcons Tuzla a spese del basket Village Granarolo


I Falcons Tuzla hanno battuto  il Basket Village Granarolo 55 a 48, decisivi i canestri di Armin e Bukovac

Tabellini:
GRANAROLO: Bertusi 4, Mongardi 4, Poli 10, Misciali 4, Martinelli 16, Zamboni 4, Piccinini 6

FALCONS TUZLAHandanovic 6, Armin 19, Lelic 5, Bukovac 14, Balaj 5, Selmir 1, Ismar 5

Il Castiglione Murri si arrende a fil di sirena al Podgorica: finisce 49-50


Castiglione Murri vs KK Podgorica 49 - 50 (20 - 19; 29 - 30; 38 - 45)

Partita equilibrata decisa negli ultimi possessi grazie alla mano ferma dei montenegrini. Il Castiglione ha provato a recuperare con la Zona ma un canestro e fallo alla fine sono stati fondamentali per Podgorica.

Castiglione Murri: Dugato, Conti 9, Tognetti 2, Venturi, Barbieri, Pavirani, Giordano 6, Secchi 10, Zotti, Cascaval 6, Cosco 13, Arcidiacono 3. All. Carretto


KK Podgorica: Drobnjak 21, Vujović 13, Šćepanović, Pustahija, Šekularac, Alivodic 3, Pejović, Calezic, Dendić 2, Brnović, Radonjić 2, Vujičić 9, All. Radovic


Tiro da tre punti:

Castiglione Murri: Secchi 27
KK Podgorica: Drobnjak 21

Fortitudo Pallacanestro 103 batte Capljna 66-60


La Fortitudo Bologna 103 bissa il successo di ieri e dopo aver battuto la Polisportiva Masi si ripete con i croati del Capljna che si sono arresi ai biancoblu al fotofinish, Bologna durante la gara era riuscita a costruirsi un margine di 9 punti di vantaggio (58-49), ma qualche frenesia di troppo aveva riportato a contatto la formazione croata, arrivata fino al - 2 (60-62). Un piazzato dall'angolo di Raspanti ha tolto le castagne dal fuoco per i felsinei che hanno così portato a casa due punti pesanti in chiave qualificazione.
Tabellini: 
Fortitudo Bologna 103: Cappelli 19, Raspanti 14, Apena 8, Laghetti e Negrini 6, Poppi e Lelli 4, Magnolfi 3, Lanfranchi 2
Capljna Lasta: Susac 15, Vrankic e Bilos 10, Buntic e Markovic 7, Krndelj 6, Markovic 3, Reric 2